Stati Uniti: sconti fiscali alle Corporation, ma i cittadini pagano più tasse

Nel corso del 2010, l’ultimo anno per il quale sono disponibili informazioni complete, le grandi imprese statunitensi hanno pagato tasse per una quota complessiva pari al 12,6% dei loro profitti, poco più di un terzo di quanto previsto dai parametri della legge federale. Lo rende noto l’ultimo rapporto del Government Accountability Office (Gao), la corte dei conti Usa. A determinare … Continua a leggere

Dopo aver perso la casa Bianca, Romney perde anche i fan su Facebook. Emorragia di contatti per l’ex sfidante alla casa bianca: persi 847 amici all’ora

I veri amici si vedono nel momento del bisogno, non su Facebook: dal giorno della sconfitta, Mitt Romney è arrivato a perdere 847 fan ogni ora sul popolare social network, oltre 50 mila utenti hanno voltato le spalle al candidato repubblicano nei primi tre giorni dalle elezioni. È sufficiente collegarsi alla pagina ufficiale di Romney e cliccare sul pulsante «aggiorna» … Continua a leggere

I costi umani e materiali dell’uragano Sandy costringono a riflettere sul rapporto clima-business!

Nello spirito di Donald Rumsfeld, potremmo distinguere tra eventi inevitabili naturali e innaturali. Un giorno, ad esempio, il precario pendio del vulcano di Cumbre Vieja, a La Palma, isole Canarie, crollerà creando un mega-tsunami attraverso l’Atlantico. La devastazione che si abbatterà allora su Boston e New York City farà rimpicciolire il disastro dell’anno scorso in Giappone. È inevitabile: ma i … Continua a leggere

Colpire Halloween per colpire l’America: Russia e Vanezuela vietano la festa “neocolonialista”

«Una festa imperialista e neocolonialista». L’ultima crociata di Chavez contro la cultura “gringa”: proibiti i festeggiamenti negli hotel statali. La ribellione parte da Twitter: «Inizieremo a festeggiare il Ringraziamento?». Anche la Russia non scherza: nel mirino c’è l’America, accusata di finanziare gli oppositori di Putin. Sullo sfondo il caos delle feste russe tra ricorrenze post-sovietiche e nuovi innesti venuti dall’Occidente. Chavez … Continua a leggere

L’uragano Sandy colpisce gli Stati Uniti: New York deserta! Incredibile video satellitare!

Alle prime luci del mattino e’una New York quasi spettrale. Quello che colpisce di piu’ e’ il silenzio, sferzato solo dalle prime raffiche di vento e dai primi scrosci d’acqua, che ricordano come l’uragano Sandy si stia avvicinando. Le grandi arterie di Manhattan, di solito trafficatissime fin dalle primissime ore del giorno, sono pressoche’ deserte. Come deserte appaiono le stazioni … Continua a leggere